Terza Parte

Durata: 14:29 Visualizzazioni: 1392
Gianni Barbacetto
«I due più grandi banchieri privati (sindona e Calci) non è che avessero l'ufficio a Palermo... L'avevano a Milano. Qui è stato ucciso Giorgio Ambrosoli»

Giuliano Turone
«il potere occulto e il potere ufficiale avevano parecchi punti di contatto negli anni '70»

Roberto Scarpinato
«la mafia non è un fungo malefico sorto per un caso ma è un sottoprodotto di un modo di fare politica che dal 1860 a oggi ha condannato una parte importante di questo Paese al sottosviluppo»

Giovanbattista Tona
«Giorgio Ambrosoli, Libero Grassi... hanno avuto il meritodi dimostrare che per contrastere l'illegalità basta fare quello che si è chiamati a fare»

Umberto Ambrosoli
«Ci sono persone che hanno una specifica responsabilità e a quelle persone noi cittadini dobbiamo mostrare tutto il nostro sostegno. [...] voler giocare la partita: questo è quello che dobbiamo fare [...] Sconzajuoco: non solo non è più come prima ma bisogna pensare in una maniera nuova»