Dicono di noi

19

Novembre
2008

'U Tagghiamu Stu Palluni' ha vinto con il suo videoclip il 'Premio Speciale per l’impegno civile'

La mafia, e il retroterra culturale che si porta dietro, si possono combattere anche con la musica. 'U Tagghiamu Stu Palluni' è il brano rap del gruppo palermitano dei Combomastas che ha vinto con il suo videoclip il 'Premio Speciale per l'impegno civile' nell'ambito della x Edizione del Premio Videoclip italiano.

Per sentire la canzone, scaricare il testo, guardare le foto, vai alla pagina http://www.progettolegalita.it/it/prodotti_sociali/escheda.php?id=1459&per=-1&st=0&k=Videoclip-Combomastas-Sasa-Salvaggio

Il premio, consegnato al gruppo ieri a Milano, presso l'Aula Magna dell'Università IULM, è stato assegnato per la progettualità di alto valore sociale riconosciuta nel messaggio di rifiuto della cultura mafiosa che il pezzo rivolge ai ragazzi in un linguaggio che con loro funziona, il rap.

Cantato in dialetto e sottotitolato in italiano nel videoclip, il brano è il frutto di un lavoro 'di rete' tra soggetti pubblici e privati impegnati sul fronte della legalità. Il video, infatti, è stato realizzato con il patrocinio della Questura di Palermo e dalla Fondazione 'Progetto Legalità Onlus In Memoria di Paolo Borsellino e di tutte le altre Vittime di Mafia', prodotto dalla società 'Zerocento' di Palermo e finanziato da Sole24ore e Giornale di Sicilia come partners promozionali.

Del premio dà notizia anche il sito del Ministero dell'Interno (http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/)